L’8 settembre, festa della Natività di Maria Bambina, è un giorno importante per lo Studentato. E’ infatti tradizione di molti anni che nella ricorrenza di questa festa, molto cara a Sant’Annibale, i giovani studenti rinnovano la loro consacrazione religiosa.

Durante la celebrazione delle lodi i fratelli Salvatore, Giulio, Domenico, Nikolin, Jakub e Vincenzo davanti al Padre Generale P. Bruno Rampazzo hanno fatto professione ad annum di povertà, castità, obbedienzaRogate. 

La rinnovazione dei consigli evangelici viene ripetuta ogni anno fino a quando il candidato non è giunto, attraverso un cammino di discernimento e formazione, alla maturazione per la professione perpetua.

Nell’omelia P. Bruno ha ricordato ai giovani che i voti sono luoghi di felicità, anche se davanti alla mentalità del mondo ciò può essere abbastanza incomprensibile. Inoltre ha messo in guardia dal pericolo che questa comprensione distorta dei consigli evangelici possa entrare nelle comunità portando ad un intristimento delle stesse.

In serata gli stessi studenti hanno raggiunto la comunità del Noviziato di Morlupo per partecipare alla prima professione di Peter e Matej. I due novizi hanno emesso per la prima volta i voti durante la celebrazione eucaristica.

Nei prossimi giorni, dopo un periodo di vacanza, i neo professi si aggregheranno alla comunità dello studentato per continuare il loro percorso formativo.

Sant’Annibale dice che Dio appena nacque Maria le affidò tutta l’umanità. Ricordiamo allora i nostri giovani alla “Bambinella” perché la sapienza divina li guidi nel vivere appieno la volontà di Dio.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *